Biografia

Arrigo Lora Totino (Torino, 1928-2016) è fra i maggiori interpreti ed esegeti della poesia concreta e sonora internazionale; performer fra i più apprezzati e conosciuti, ha dato vita a numerose pubblicazioni editoriali e discografiche legate alle iniziative delle neoavanguardie artistiche internazionali, partecipando e organizzando festival, incontri di studio, eventi, serate di poesia sonora.

La collaborazione e il sodalizio fra Arrigo Lora Totino e la Fondazione Morra nasce sul finire degli anni ’80, con la partecipazione dell’autore torinese all’evento “Temperature Flegree”, organizzato dallo Studio Morra presso la Solfatara di Pozzuoli e l’Acropoli di Cuma, evento a cui partecipano poeti e studiosi come Henri Chopin, Lamberto Pignotti, Eugenio Miccini, Corrado Costa.

In quell’occasione Lora Totino presenta la performance  “Fluenti traslati”, della quale pubblicherà sempre nel 1988 la partitura di scena, nel volume omonimo edito dalle edizioni Morra. Un anno dopo, nel 1989, la performance “Fluenti traslati” viene ripresa da Totino in occasione della sua personale di lavori verbo-visuali presso lo Studio Morra a via Calabritto.

Dopo questa prima intensa collaborazione, Totino prende parte ad un nuovo progetto organizzato dallo Studio Morra e curato da Luciano Caruso, “Serate in onore di Cangiullo”, evento dedicato al poeta futurista napoletano Francesco Cangiullo; Totino partecipa all’evento napoletano prendendo parte ad una tavola rotonda con Stelio Maria Martini (8 maggio) e Luciano Caruso in occasione dell’uscita del volume “Cangulliana” (Belforte/edizioni Morra, curata dallo stesso Caruso) e realizzando una performance di mimo declamazione (9 maggio) dedicata alla tavole parolibere e pentagrammate futuriste.

Nel 2003 invece accoglie l’invito di Giuseppe Morra per partecipare con una propria performance alla mostra monografica dedicata dalla Fondazione Morra al Living Theatre, “Labirinti dell’Immaginario” (a cura di Achille Bonito Oliva, nell’ambito del progetto “Annali delle Arti”), realizzata negli spazi del Castel Sant’Elmo di Napoli.

Infine nel 2014, la Fondazione Morra gli dedica una mostra personale in tandem con Henri Chopin, nell’ambito del progetto “La scrittura visuale/La Parola totale”, ampio e approfondito focus in quattro tappe-mostre dedicato ad autori e movimenti internazionali legati alla poesia visiva,  progetto realizzato da Giuseppe Morra negli spazi sotterranei della Biblioteca del Museo Nitsch, nell’ambito di “Progetto XXI”, sostenuta dalla Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee.

Nel 2018 la Fondazione Morra acquisisce l’archivio privato di Totino, al quale dedica uno spazio apposito all’interno di Casa Morra Archivio di Arte Contemporanea, il Fondo Arrigo Lora Totino, affidandone la curatela scientifica a Domenico Mennillo.

Fondo Arrigo Lora Totino

Il Fondo Arrigo Lora-Totino custodisce i materiali provenienti dall’archivio privato dell’artista; i materiali coprono un arco temporale che va dal 1964 al 2016, anno della scomparsa dell’artista torinese. Il Fondo, seguendo l’organizzazione impostata originariamente da Totino, è stato ripartito nelle seguenti sezioni tematiche:

Corrispondenza; Documentazione professionale; Documentazione a stampa; Documentazione Grafica; Documentazione Fotografica; Documentazione audio e video; Biblioteca privata.

 

 

Arrigo Lora Totino e il liquimofono a fiato, 1970 © Fondazione Morra

The Living Theatre – Labirinti dell’Immaginario

3 luglio – 28 settembre 2003 OPENING 3 LUGLIO ORE 19:00 Castel Sant’Elmo  Via Tito An...

Scopri di più

La scrittura visuale/ La parola totale

12 settembre – 12 ottobre 2014 START 12 SETTEMBRE ORE 17:30 Museo Hermann Nitsch Vico Lungo...

Scopri di più

Verbale 1987, Fluenti traslati 1971-1978

1988

“Concertazione drammatica in quattro tempi”
Illustrato / Pag: 52 / Italiano

Prefazione

La sezione presenta circa 3500 documenti fra lettere, cartoline, e-mail ed è dedicata agli scambi epistolari accorsi fra l’artista e i numerosi suoi corrispondenti in Italia e nel mondo. La sezione documenta i numerosi interessi dell’artista e le diverse collaborazioni con i suoi interlocutori per la realizzazione di progetti comuni e copre un arco temporale che va dagli inizi degli anni ’60 fino al 2016.

La sezione presenta al suo interno 3 sottosezioni così ripartite:

1. Corrispondenza per autore (1.900 documenti)

Presenta al suo interno la corrispondenza ricevuta dall’artista negli anni da un singolo autore e documenta i diversi interessi intercorsi fra l’artista e il suo corrispondente. Gli autori presenti nella corrispondenza appartengono per lo più all’area delle neoavanguardie artistiche europee e mondiali: Raoul Haussman, François Dufrêne, Henri Chopin, Bernard Heidsieck, Francesco Cangiullo, Pierre Garnier, Max Bense, Heinz Gappmayr, Carlfriedrich Claus, Jean François Bory, Franz Mon, Carlo Belloli, Dick Higgins, Stelio Maria Martini, Luciano Caruso, Jiří Kolář, Adriano Spatola, Eugenio Miccini, Ugo Carrega, Giovanni Fontana, Sarenco e numerosi altri. Nella sottosezione sono presenti anche parte delle lettere di Arrigo Lora Totino in risposta ad alcune lettere dei suoi interlocutori.

2. Corrispondenza varia (1600 documenti)

Al suo interno contiene le comunicazioni di interlocutori vari, comunicazioni per lo più sporadiche che non presentano una continuità nel tempo tale da giustificarne una sezione tematica a parte da inserire nella sezione precedente (1.1). Fra gli interlocutori presenti in questa sezione figurano direttori di musei pubblici e privati, organizzatori di festival e serate di poesia, convegni e seminari, responsabili editoriali, artisti, intellettuali, amici dell’artista, ecc.

3 Corrispondenza Futura Poesia Sonora (200 documenti)

É la sottosezione dedicata al lavoro preparatorio per il cofanetto omonimo contenente 8 dischi ed un volume cartaceo allegato, curato da Totino per la Cramps Records di Milano nel 1978, ad oggi una delle più complete pubblicazioni mai dedicate al fenomeno della poesia sonora mondiale. Nella sottosezione sono presenti lettere e documenti scambiati da Totino con gli autori presenti nel cofanetto, fra cui Henri Chopin, Bernard Heidsieck, Gerard Rühm, Paul De Vree, Bob Cobbing, Altagor, Carlfriedrich Claus, Ladislav  Novák, Adriano Spatola, Patrizia Vicinelli, Maurizio Nannucci.

La sezione contiene la copiosa produzione autografa dell’artista, insieme ai materiali di studio necessari per la realizzazione di saggi teorici, poesie lineari ed extra verbali, interventi e invettive per riviste, periodici e cataloghi; nella sezione è altresì presente la documentazione professionale di molti artisti con cui l’artista era in corrispondenza. Dalla sezione sono esclusi gli scritti a stampa di ALT, contenuti nella sezione biblioteca ALT.

La sezione è così suddivisa:

1. Scritti autografi o a macchina

Raccolta dedicata ai singoli lavori teorici realizzati da ALT dagli inizi degli anni ’60 agli anni novanta, presenti sia con scrittura autografa che (in minima parte) a macchina;

2. Documentazione personale

La sezione raccoglie la documentazione privata dell’artista, contratti con case editrici e galleristi, documenti legali, ecc.

3. Documentazione tematica

Sezione dedicata alla raccolta di materiali, per lo più fotocopiati, messi insieme da ALT per singoli lavori di carattere per lo più saggistico-teorico; gran parte della raccolta contiene materiali di un lavoro incompiuto di ALT dedicato allo studio della poesia visuale mondiale. Molti dei materiali fotocopiati sono presenti con correzioni autografe di ALT.

4. Contenitori autografi

Raccolta dedicata ai contenitori (prefabbricati o con interventi manuali di ALT) originari dei vari documenti presenti nella sezione 2. Documentazione professionale.

5. Documentazione autori terzi

Contiene la documentazione affidata da altri autori ad ALT: scritti a stampa o manoscritti, fotocopie.

Sezione dedicata ai materiali relativi alle diverse iniziative realizzate dall’artista in Italia e all’estero. La sezione raccoglie circa 2800 documenti fra inviti, locandine, manifesti e rassegna stampa e va dagli inizi degli anni ’60 fino al 2016.

La sezione è suddivisa in tre sottosezioni:

1. Inviti

La raccolta contiene gli inviti a mostre, serate di poesia, festival, convegni e incontri di studio, alla quale è stata poi aggiunta in due sezioni specifiche la collezione di inviti (relativi all’attività di ALT) proveniente dalla Fondazione Morra.

La suddivisione di tale materiale, per permettere una più agevole e complessiva consultazione (e nel rispetto dell’impostazione generale e dei criteri adottati da ALT per il suo Archivio), è stato poi ripartito in ulteriori sezioni tematiche:

Inviti personali  (31 documenti)

Mostre, performance, conferenze ed eventi  personali dell’artista.

 

Inviti collettivi (431 documenti)

Mostre, performance, conferenze ed eventi  in cui è presente l’artista assieme ad altri autori.

Inviti generali (484 documenti)

Mostre, performance, conferenze ed eventi  in cui non è presente l’artista.

Inviti personali FM (11 documenti)

Mostre, performance, conferenze ed eventi  personali dell’artista.

Inviti generali FM (63 documenti)

Mostre, performance, conferenze ed eventi  in cui è presente l’artista assieme ad altri autori.

2. Manifesti

La raccolta contiene manifesti e affiche di serate di poesia, convegni e incontri di studio. La suddivisione di tale materiale, per permettere una più agevole e complessiva consultazione (e nel rispetto dell’impostazione generale e dei criteri adottati da ALT per il suo Archivio), è stato poi ripartito in due ulteriori sezioni tematiche:

Manifesti ALT (79 documenti)

Mostre, performance, conferenze ed eventi  in cui è presente l’artista; la sezione copre sia gli eventi personali dell’artista che quelli collettivi.

Altri Manifesti (64 documenti)

Mostre, performance, conferenze ed eventi  in cui non è presente l’artista.

 

3.3. Rassegna stampa

La sezione riunisce i comunicati stampa e gli articoli provenienti da quotidiani, periodici e libri a stampa. Gli articoli sono relativi al lavoro di ALT o ad argomenti e tematiche legate agli interessi professionali dell’artista. La sezione è così ripartita:

Comunicati stampa ALT (18 documenti)

Relativi esclusivamente al lavoro di ALT.

Altri comunicati stampa (18 documenti)

Comunicati legati agli interessi professionali di ALT, dove non compare direttamente l’artista.

Articoli con ALT (237 documenti)

La raccolta contiene per lo più articoli su quotidiani nazionali in cui è presente il lavoro di ALT; sono altresì presenti articoli su periodici, riviste e cataloghi italiani, quotidiani stranieri (in prevalenza europei).

Articoli Gazzetta del Popolo (18 documenti)

Testi relativi alla breve collaborazione di ALT con il quotidiano Gazzetta del Popolo, con articoli realizzati dall’artista fra il 1978 e il 1980 per la rubrica “La pagina dell’Arte”.

Articoli senza ALT(102 documenti)

La raccolta contiene articoli nazionali e internazionali dove non compare ALT.

La sezione presenta lavori originali o in forma di multiplo dell’artista e degli artisti con cui era in corrispondenza e in amicizia per la realizzazione di progetti artistici comuni.

La sezione è così suddivisa:

Opere grafiche di ALT

Sezione distaccata da quella legata alla biblioteca privata dell’artista, raccoglie: libri d’artista numerati e firmati dall’artista (con editori o in auto-edizioni), cartelle di grafica o singoli lavori di grafica.

Opere grafiche di altri autori

La raccolta contiene materiali di altri autori raccolti da ALT: libri d’artista numerati e firmati dall’artista (con editori o in auto-edizioni), cartelle di grafica o singoli lavori di grafica. Per tutti i materiali il criterio di selezione è identico a quello adottato per la sezione precedente.

Mail Art

Raccolta contenente i vari materiali relativi alla mail art, sia con lavori di ALT che di singoli autori raccolti da ALT.

Raccolta dedicata al lavoro di ALT, in particolare alla documentazione delle sue performance e della sua attività espositiva, sia come artista che in veste di curatore; nella raccolta sono altresì presenti fotografie in formato digitale che documentano momenti conviviali con artisti e amici.

La sezione è così suddivisa:

Foto ALT

Sezione dedicata per lo più alla documentazione artistica di ALT, per lo più foto in b/n, pellicole originali, diapositive. I materiali raccolti documentano attività realizzate fra gli anni ’70 e gli anni 80.

Foto senza ALT

Sezione contenente materiali di lavoro di ALT, ovvero foto e diapositive di allestimenti di curatele di mostre, lavori di altri artisti

Fotografie digitali con ALT

Raccolta con materiali per lo più privati di ALT, ma per lo più legate in qualche modo all’ambiente di lavoro di ALT. Le fotografie sono in formato digitale e relativi agli anni duemila.

La sezione custodisce i nastri magnetici e le registrazioni relative ad alcuni importanti lavori sonori di Totino; nella sezione audio sono conservati anche le pubblicazioni audio di Totino, fra cui l’importante cofanetto in 8 dischi “Futura Poesia Sonora”, edita a Milano con la Cramps Records, assieme ad altre importanti pubblicazioni di vinili e CD audio. Della sezione  fanno parte anche alcuni video in formato VHS realizzati dall’artista per documentare la sua attività.

La sezione è così ripartita:

Nastri magnetici

Cassette

CD

 

VHS

DISCHI

La raccolta contiene una parte della biblioteca privata di ALT (861 volumi) ed è stata catalogata dalla dott.ssa Anna Venuso attraverso la piattaforma OPAC SBN web e consultabile presso la nostra Biblioteca

I volumi presenti all’interno del Fondo sono stati così suddivisi:

1. Monografie

Volumi monografici dedicati al lavoro di ALT

2. Collettivi

Volumi in cui compare il lavoro di ALT

3. Generali

Volumi legati per lo più agli interessi professionali di ALT, ma in cui non compare il lavoro di ALT