Caricamento Eventi

Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Speculum Celestiale – Memoria Naturalis

26 Maggio 2007

26 Maggio 2007
SECONDO INCONTRO START ORE 19:00
Vigna San Martino 
Corso Vittorio Emanuele 340, Napoli

Speculum Celestiale, ideato nel 2007 da Maurizio Elettrico, Domenico Mennillo e Raffaella Morra specificatamente per la Vigna San Martino, straordinario ambiente di sopravvivenza agricola nel cuore di una metropoli, è specchio delle bellezze naturali ed artistiche, incontro-scontro tra arte e natura.
La cultura occidentale ha discusso per secoli la definizione del termine Natura, spesso ponendo la questione in comparazione antagonistica tra due poli; questo dualismo ha di volta in volta distinto la natura e l’uomo, la materia e lo spirito, l’umano e il non-umano e così via, ragionando su sistemi separati e definendo in questo modo una ‘schizofrenia dell’anima’ che ha frammentato il mondo fisico ed il regno mentale. Spogliata dalle visioni mistiche e razionalistiche che l’hanno a lungo allontanata dal progressivo vivente, la dialettica del naturale risponde invece alla trappola dicotomica attraverso lo sviluppo cumulativo delle mediazioni; il sistema sensoriale ci immerge nel mondo, il corpo è pervaso da un continuo feedback che lo espone ad un’alleanza imprescindibile e la biodiversità diviene così nelle mani dell’uomo un vocabolario di componenti primigenie, ancestrali e biologicamente fondate ossia innate. La grande ricchezza dell’uomo nasce dalla sua capacità di costruire ibridazioni con l’alterità ed è proprio nell’andare oltre lo specchio che si caratterizza la peculiarità umana di ibridazione, quel non-equilibrio culturale o apertura di sistema che consente di portare in superficie le più autentiche prestazioni espressive dell’uomo. L’umanità si costituisce attraverso l’abbandono della solitudine ed il piacere della connessione con il diverso, un corpo plurale capace di apportare nuovi stati di non-equilibrio e di rafforzare la pulsione coniugativa con il mondo. Un ribaltamento positivo dell’hybris che da rischio o incapacità di contenersi in una forma diventa motore di coniugazione con il mondo, accettando pienamente la trasformazione e l’incertezza del futuro.
Speculum Celestiale Dialettiche del Naturale, organizzato dalla E-M Arts e dalla Fondazione Morra, attiva le capacità sinestetiche, permette ai sensi di percepire aesthesia insieme syn liberamente; chi partecipa alla notte Dialettiche del Naturale ha la possibilità di varcare la soglia e modificare seppur temporaneamente le proprie performances cognitive: sentire i ritmi incalzanti dei colori della natura, assaporare il suono delle poesie, percepire tattilmente il sapore dei cibi, visualizzare i timbri e le altezze della musica, odorare i movimenti della danza, ed alterare l’equilibrio del corpo verso stati gassosi di materialità.

Diario di un alieno alla fine del mondo

Testo e regia di Maurizio Elettrico – Musiche Francesco Calzolaro
voce Claudio Grimaldi
fagotto Francesca Alterio / clarinetto Francesco Calzolaro / tromba Giacomo Lucci
corpo di ballo: Giuseppina Perrotta, Maria Grazia Perrotta, Maria Grazia Russo
danza delle farfalle Vera

É una performance ispirata da un racconto di Maurizio Elettrico che descrive, in una prosa densa di elementi lirici, una paradossale ricostruzione fantascientifica della prossima evoluzione umana fino al giorno della sua estinzione.
La tecnica narrativa è quella del diario, ultimo documento di un alieno studioso di archeologia umana (interpretato da Claudio Grimaldi), solo con la sua compagnia sull’ormai selvaggio pianeta Terra.

 

Dettagli

Data:
26 Maggio 2007
Categoria Evento:

Luogo

Vigna San Martino
Corso Vittorio Emanuele, 340
Napoli, Napoli 80135 Italia

Organizzatore

E-M/Arts